Nuove regole per il pignoramento presso terzi

Nuove regole per il pignoramento presso terzi

Le nuove regole per il pignoramento presso terzi previste dal Decreto Legge n. 19 del 2024, entrato in vigore il l 2 marzo 2024, introduce diverse modifiche al codice di procedura civile, con l’obiettivo di semplificare le procedure e tutelare i diritti di tutte le parti coinvolte.

Le nuove regole per il pignoramento presso terzi sono:

  • Termine di efficacia del pignoramento presso terzi

    Il termine è di 10 anni dalla notifica al terzo o dalla dichiarazione di interesse di cui si dirà, sempre che non sia intervenuta la pronuncia dell’ordinanza di assegnazione delle somme o la chiusura anticipata del procedimento;

  • Dichiarazione di interesse

    Per mantenere l’efficacia del pignoramento oltre i 10 anni, il creditore pignorante o intervenuto dovrà notificare a tutte le parti e al terzo una dichiarazione di interesse nei due anni antecedenti alla scadenza del termine, Secondo le nuove regole per il pignoramento presso terzi la dichiarazione deve riportare la data della notificazione del pignoramento, l’indicazione del Tribunale presso il quale il procedimento è pendente, i nominativi delle parti, il numero di ruolo, nonché l’indicazione del titolo esecutivo e l’attestazione di persistenza del credito;

  • Obblighi del custode

    Dal giorno della notifica del pignoramento il terzo è soggetto agli obblighi imposti al custode, entro specifici limiti indicati dall’art. 546 c.p.c.. Se il pignoramento riguarda più terzi, l’inefficacia colpisce solo coloro a cui non è notificata la dichiarazione di interesse;

  • Obblighi del terzo 

    Il terzo pignorato è liberato dagli obblighi di custodia del pignoramento dopo 6 mesi dalla scadenza del termine di efficacia del pignoramento, in mancanza della notifica della dichiarazione di interesse;

  • Sospensione dell’esecuzione

    Le predette regole si applicano anche nel caso in cui l’esecuzione è sospesa;

  • Necessaria indicazione di maggiori informazioni per il pagamento

    Il creditore, in caso di assegnazione del credito, dovrà fornire al terzo pignorato tutte le informazioni necessarie per il pagamento, come l’importo dovuto, gli interessi e le spese;

  • L’obbligo di pagamento

    L’obbligo di pagamento decorre dalla notifica dell’ordinanza di assegnazione al terzo o dalla dichiarazione;

  • Interessi

    I crediti assegnati non producono interessi se l’ordinanza di assegnazione non è notificata al terzo entro novanta giorni dalla sua pronuncia o comunicazione, insieme alla comunicazione con cui il creditore indica le informazioni necessarie per il pagamento. Gli interessi riprendono a decorrere dalla notificazione dell’ordinanza di assegnazione e della dichiarazione;

  • Inefficacia ordinanza di assegnazione

    L’ordinanza di assegnazione diviene inefficace se non viene notificata entro 6 mesi dalla scadenza del termine di 10 anni dalla notificazione del pignoramento o della dichiarazione di interesse;

  • Estinzione del processo esecutivo 

    Il processo esecutivo si estingue automaticamente dopo 10 anni dalla notifica del pignoramento al terzo, o dalla successiva dichiarazione di interesse, o dall’ultima notifica in caso di più terzi.

  • Maggiore tutela

    Il debitore, tra l’altro, è tutelato dalla possibilità del terzo di accedere al fascicolo senza necessita’ di autorizzazione del giudice;

Secondo le disposizioni transitorie:

  • Le nuove disposizioni si applicano anche alle procedure esecutive pendenti alla data di entrata in vigore del decreto.

  • I pignoramenti di crediti pendenti da almeno 8 anni alla data di entrata in vigore del decreto perdono efficacia se il creditore non notifica la dichiarazione di interesse entro 2 anni.

  • Analogamente, i crediti già assegnati cessano di produrre interessi se l’ordinanza di assegnazione non viene notificata al terzo entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto.

In conclusione, le nuove regole del pignoramento presso terzi lo più snello e trasparente, con una maggiore attenzione alla tutela dei diritti di tutti i soggetti coinvolti.

Vedi le nuove disposizione in  Gazzetta ufficiale 

Ti potrebbe interessare anche:

Mancata notifica del pignoramento presso terzi al debitore

Improcedibilità del pignoramento presso terzi