ammissibilità procura speciale  per accordi  da concludersi davanti all'ufficiale dello stato civile

Ammissibile la procura speciale per gli accordi da concludersi davanti all’ufficiale dello stato civile

Nei casi in cui  è possibile far ricorso alla procedura di cui all’art. 12 d.l. 132  del 2014, dinanzi all’ufficiale di Stato Civile i coniugi – così come potrebbero munirsi di procura speciale davanti al Giudice – possono avvalersi della rappresentanza di un procuratore speciale, il quale, in virtù della stessa, può svolgere, in luogo del rappresentato, tutte le attività che questi dovrebbe porre in essere al cospetto dell’autorità amministrativa Read more “Ammissibile la procura speciale per gli accordi da concludersi davanti all’ufficiale dello stato civile”

Lesioni riportate dall'alunno e responsabilità dell'istituto scolastico

Lesioni riportate dall’alunno e responsabilità dell’istituto scolastico

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 14701 del 19.07.2016 ha ribadito che l’istituto scolastico è responsabile delle lesioni riportate dall’alunno minore all’interno della scuola in conseguenza della condotta colposa del personale scolastico, anche nel caso in cui il fatto sia avvenuto al di fuori dell’orario delle lezioni, ove ne sia consentito l’anticipo ingresso nella scuola o la successiva sosta, sussistendo l’obbligo delle Autorità scolastiche di vigilare sul comportamento degli scolari per tutto i tempo in cui questi vengono a trovarsi legittimamente nell’ambito della scuola fino al loro effettivo licenziamento. Read more “Lesioni riportate dall’alunno e responsabilità dell’istituto scolastico”

decorrenz termini per divorziare in caso di separazione davanti all'ufficiale dello stato civile o di negoziazione assistita

Decorrenza termini per divorziare in caso di separazione consensuale davanti all’ufficiale dello stato civile o di negoziazione assistita

Intervenuta la separazione consensuale con accordo confermato davanti all’Ufficiale dello Stato Civile ovvero attraverso la negoziazione assistita da  avvocati  il termini  per la proponibilità del divorzio è di sei mesi,   decorrente  dalla data certificata per la negoziazione e dalla data dell’atto che racchiude l’accordo per i patti semplificati davanti all’autorità amministrativa. Read more “Decorrenza termini per divorziare in caso di separazione consensuale davanti all’ufficiale dello stato civile o di negoziazione assistita”

animali d'affezione e separazione

Animali d’affezione e separazione

Nell’ambito di una separazione consensuale il Tribunale è stato chiamato ad omologare l’accordo intervenuto tra i coniugi avente ad oggetto  la suddivisione delle spese di mantenimento e di cura del cane nonché le condizioni relative agli altri aspetti del rapporto con l’animale.

A tal proposito il Collegio osserva, con riferimento “alle condizioni relative alla suddivisione delle spese    di mantenimento e di cura del cane, che esse rivestono un indubbio contenuto economico, al pari di qualunque altra spesa relativa a beni o servizi di interesse familiare, né contrastano con alcuna norma cogente, talché nulla quaestio circa il loro inserimento nella presente sede e conseguente omologa”. Read more “Animali d’affezione e separazione”

non è possibile separarsi e divorziare in comune se l'accordo prevede un assegno di mantenimento

Non è possibile separarsi e divorziare in comune se l’accordo prevede un assegno di mantenimento

Il Tar del Lazio con la sentenza n.7813 del 7 luglio 2016 ha annullato la circolare del Ministero dell’Interno n. 6/2015, pertanto non si può utilizzare la procedura semplificata di separazione o di divorzio avanti all’Ufficiale dello Stato Civile se  l’accordo  prevede l’obbligo di pagamento di un assegno periodico. Read more “Non è possibile separarsi e divorziare in comune se l’accordo prevede un assegno di mantenimento”

E’ esclusa l'esimente dello stato di necessità nella infezione da emotrasfusione

E’ esclusa l’esimente dello stato di necessità nella infezione da emotrasfusione

La Cassazione Civile, sez. III, 7 luglio 2016 n. 13919 ha escluso che una struttura sanitaria, che esegua all’interno di essa un intervento chirurgico d’urgenza, agisca in stato di necessità e possa di conseguenza essere ritenuta esente da responsabilità ex art. 2045, dei danni patiti dal paziente ove lo stesso abbia subito un danno ingiusto. Read more “E’ esclusa l’esimente dello stato di necessità nella infezione da emotrasfusione”

Il diritto del nato da parto anonimo di conoscere le proprie origini

Il diritto del nato da parto anonimo di conoscere le proprie origini in caso di madre deceduta

La Corte di Appello di Catania con decreto 13 gennaio 2016  ha affermato il diritto del nato da parto anonimo di conoscere le proprie origini, anche se la madre deceduta, quando era in vita, non aveva revocato la volontà di mantenere l’anonimato. Read more “Il diritto del nato da parto anonimo di conoscere le proprie origini in caso di madre deceduta”

affidamento condiviso e decisioni di maggiore demandate ad un terzo a protezione del fanciullo

Affidamento condiviso e decisioni di maggiore importanza per il figlio demandate ad un terzo nominato a protezione del fanciullo

In caso di elevata conflittualità tra genitori, tale da evidenziare l’incapacità degli stessi  di assumere concordemente le decisioni di maggiore importanza per il figlio,  il Tribunale nel disporre l’affido condiviso può designare,  così come pure previsto dall’articolo 337 bis c.c., una figura alternativa cui demandare  le decisioni di maggior rilievo per il figlio. Read more “Affidamento condiviso e decisioni di maggiore importanza per il figlio demandate ad un terzo nominato a protezione del fanciullo”

mancato pagamento dell'assegno di mantenimento del figlio nato fuori dal matirmonio

Mancato pagamento dell’assegno di mantenimento del figlio nato fuori dal matrimonio

In  caso di mancato pagamento dell’assegno di mantenimento del figlio nato fuori dal matrimonio, l’ordine da parte del giudice  al terzo di pagare direttamente   dell’avente diritto non è necessario, potendo quest’ultimo agire in via stragiudiziale, secondo quanto previsto dall’art. 8  L.898/1970. Read more “Mancato pagamento dell’assegno di mantenimento del figlio nato fuori dal matrimonio”

non puo essere considerata casa familiare quella che al momento della convivenza tra i coniugi era stata abbandonata

Non può essere considerata casa familiare quella che, al momento della convivenza tra i coniugi, era stata abbandonata

Con ordinanza il Tribunale di Benevento, richiamato l’insegnamento della Suprema Corte (Cass. civ., Sez. I, 9.9.2002, n. 13065 secondo il quale  «L’ assegnazione della casa familiare prevista dall’art. 155, quarto  comma, cod. civ. risponde all’esigenza di conservare l’habitat domestico, inteso come il centro degli affetti, degli interessi e delle consuetudini in cui si esprime e si articola la vita familiare. Ne consegue che l’istituto di cui si tratta presuppone indefettibilmente la persistenza, al momento della separazione dei coniugi, di una casa coniugale nell’accezione sopra chiarita. Pertanto, ove manchi tale presupposto, per essersi i figli già irrimediabilmente sradicati dal luogo in cui si svolgeva la esistenza della famiglia, non v’è luogo per l’applicazione dell’istituto in questione.») ha affermato i seguiti principi: Read more “Non può essere considerata casa familiare quella che, al momento della convivenza tra i coniugi, era stata abbandonata”